Il presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi

 

 Roma, 22 aprile 2006

 

 * 

 

 

"La scomparsa di Alida Valli è una grave perdita per il cinema, il teatro e la cultura italiana.

 

La ricordiamo come una delle attrici più popolari nelle commedie brillanti dei 'Telefoni bianchi' che le fecero raggiungere in breve la notorietà con l'appellativo de 'La fidanzata d'Italia'.

 

Il suo spiccato talento drammatico unito alla sua immediata e appassionata sensibilità espressiva la resero protagonista del cinema italiano e internazionale nei capolavori di registi come Vadim, Chabrol, Visconti, Antonioni, Pasolini e Bertolucci.

 

Espresse il suo talento artistico con tenacia ed entusiasmo anche attraverso l'attività teatrale che la portò sui palcoscenici dei principali teatri d'Europa  e del mondo.

 

Il suo stile elegante e le sue grandi capacità espressive sono state riconosciute e premiate con il David e il Leone d'Oro alla carriera.

 

Nel rendere omaggio ad una delle più grandi e indiscusse attrici del nostro tempo, giunga alla sua famiglia l'espressione del mio commosso e partecipe cordoglio."

 

 

 

 

  

 

  

  Il Presidente della Repubblica Italiana
Carlo Azeglio Ciampi con Alida Valli
Il Quirinale, Roma 2001

     

     


      Foto: Per gentile concessione dell'Ufficio per la Stampa e l'Informazione
    della Presidenza della Repubblica Italiana
     

 

 

 

 alidavalli.net
Berlin · Milano · Roma
EU 2003 - 2006 UE